Voglio condividere con voi, anche il nostro pic-nic del giorno della Pasquetta.
Una giornata meravigliosa!
Nonostante il vento e il fresco, avevo preparato tutto ugualmente, (e ho fatto bene) perchè il sole era veramente incoraggiante.
E infatti, in pineta, la fitta boscaglia faceva da riparo, e il vento si sentiva solo in spiaggia.
Ci siamo accaparrati un tavolo con panche, erano quasi tutti occupati, ho apparecchiato di tutto punto, coi dolci sull’alzatina e i  calici (di plastica, che lavo e riutilizzo sempre).
Anche queste foto sono state fatte “in diretta”, di fretta perchè i commensali erano impazienti e affamati. 
(voi mi capite, vero?)
Ed ecco le portate.

Una ciambella salata farcita fatta con la pasta di pane, ripiena di formaggio pecorino e olive.
Sopra le immancabili uova, che in forno si sono rassodate e sono state molto gradite.
La ricetta viene da La prova del cuoco di non so quanti anni fa.
Non ci ho messo dentro i pezzi di salame, per i vegetariani.
L’abbiamo affettato a parte, per i carnivori.

Ingredienti:
500 g di farina Manitoba
150 g di strutto (io 100 g di olio di semi di girasole bio)
1 cucchiaio di zucchero (io malto d’orzo)
1 cucchiaino di sale
35 g di lievito madre liofilizzato
acqua e latte q.b.

pecorino morbido a cubetti
olive verdi a rondelle
uova intere col guscio


1 albume per spennellare


Procedimento:

Mescolate insieme la farina, il lievito e il sale.
Unite a occhio un po’ di acqua e amalgamate un poco.
Unite il malto e l’olio e amalgamateli.
Procedete aggiungendo acqua e latte quanto basta per ottenere un impasto morbido e omogeneo.
Impastate e manipolate l’impasto per almeno 10 minuti.
Copritelo con una ciotola ampia, sopra un piano di legno infarinato, e lasciatelo raddoppiare di volume.

Prendete l’impasto e senza lavorarlo troppo, tagliatelo in tre parti. Due uguali e una piccola parte che servirà per fare le croci per fissare le uova.
Stendete ogni parte in un lungo rettangolo.
In uno sparpagliate sopra i dadini di pecorino e nell’altro le olive tagliate a rondelle.
Arrotolatele per il lungo fino a formare due rotoli lunghi lunghi.
Attorcigliateli tra loro per formare una treccia e dategli la forma a ciambella.
Mettetela sulla placca coperta di carta forno, nel forno spento, a lievitare un’altra ora.

Appoggiare sulla ciambella le uova lavate e asciugate, crude, affossandole leggermente nell’impasto.
Create delle croci con l’impasto rimanente e appoggiatele sopra le uova.

Spennellate la ciambella con albume dell’uovo e infornatela in forno preriscaldato, statico, a 180° fino alla cottura e doratura.

Lasciatela raffreddare prima di avvolgerla nella pellicola, con la teglia e tutto, per il trasporto.

I muffin ai piselli e parmigiano li ho messi  in bella mostra in un cestino di vimini.
La ricetta è di Chiarapassion.
Ingredienti:
200 g di farina 00
200 gr di piselli surgelati
3 uova
100 ml di latte
80 ml di olio di semi di arachide (io girasole)
1 bustina di lievito per torte salate
100 g di parmigiano grattugiato
sale e pepe




Procedimento:


Lessare i piselli in acqua bollente salata per 10 minuti.


Mescolare la farina, il lievito, il parmigiano, il sale e il pepe, e mettere da parte.

Sbattere insieme con una forchetta, le uova, il latte e l’olio.

Unire gli ingredienti secchi ai liquidi e mescolare giusto il tempo necessario per amalgamare l’impasto.
Unire i piselli.

Con due cucchiai riempire i pirottini da muffin e infornarli in forno statico, preriscaldato, a 160° fino a cottura.

Qualcuno ha lamentato l’assenza della maionese (magari per farci un bel ricciolo sopra, come per i migliori cupcake) (imperdonabile)!

Come dessert, olltre alla frutta, dei tortini al doppio cioccolato, fatti con gli avanzi di uova di cioccolato al latte.
Sono venuti con una crosticina croccante e l’interno soffice.
Ingredienti:
140 g di farina 00
40 g di cacao amaro
12 bustina di lievito per dolci
150 g di zucchero di canna
150 g di burro fuso intiepidito
3 uova
75 ml latte
100 g di  uova di cioccolato al latte tritati grossolanamente


Procedimento:


Mescolare insieme gli ingredienti secchi (farina, cacao, lievito).

Montare le uova con lo zucchero di canna fino a ottenere un composto ben montato.
Unire il burro fuso intiepidito continuando a montare.

Aggiungere metà delle farine, mescolando dal basso verso l’alto.
Unire il latte e il resto delle farine.
In ultimo la cioccolata tritata.

Riempite gli stampini a ciambelline e infornate a 160°, in forno statico, preriscaldato, fino alla cottura.

Dopo il pic-nic, una passeggiata in spiaggia e in pineta, ci siamo trovati a raccogliere asparagi selvatici.
Ecco Alex col suo bottino.
Anche i bambini si sono appassionati e ne hanno raccolti altrettanti!

10 Comments on UN PIC-NIC IN PINETA

  1. laura flore
    10 aprile 2015 at 10:07 (3 anni ago)

    Un pic -nic fantastico…quante delizie che hai preparato una portata più buona dell' altra!
    Il prossimo anno mi autoinvito!!! Bravissima!
    Un abbraccio e felice week end!
    Laura♡♡♡

    Rispondi
  2. Tiziana Bontempi
    10 aprile 2015 at 10:10 (3 anni ago)

    Che pic-nic da reali! Mancava la caccia alla volpe 😉 😉
    Grande Natascia!
    Ciao e buona giornata
    Tiziana

    Rispondi
  3. Claudia
    10 aprile 2015 at 11:18 (3 anni ago)

    Che bella giornata avete trascorso allora!!! in famiglia.. ottimo cibo e natura!!! baci e buon w.e. 🙂

    Rispondi
  4. Lilli nel Paese delle stoviglie
    10 aprile 2015 at 11:21 (3 anni ago)

    wow che bello, mi manca il pic nic non ne faccio uno da due anni, adoro la tavola ricca di ogni ben di dio, mangiare all'aria aperta e poi che portate!!! complimenti!

    Rispondi
  5. SABRINA RABBIA
    10 aprile 2015 at 13:04 (3 anni ago)

    che bello fare picnic, ancora devo iniziare!!!Quante belle portate, ti ruberei volentieri i muffins salati, li trovo strepitosi!!!!Baci Sabry

    Rispondi
  6. andreea manoliu
    10 aprile 2015 at 13:59 (3 anni ago)

    Un pic nic niente male. Vorrei essere anche io attorno al tavolo !

    Rispondi
  7. Damiana
    10 aprile 2015 at 17:41 (3 anni ago)

    Un picnic elegante,caspita anche l'alzatina,non ti sei fatta mancar nulla!Tutto squisito e ben fatto…e quel mazzetto di asparagi corona una giornata splendida!Complimenti cara per tutto!

    Rispondi
  8. consuelo tognetti
    11 aprile 2015 at 16:06 (3 anni ago)

    Che meraviglia tesoro, complimenti! Sono a bocca aperta, troppo brava!
    Chissà che piacevole giornata 🙂
    Buon we e a presto <3

    Rispondi
  9. La cucina di Esme
    12 aprile 2015 at 9:02 (3 anni ago)

    che splendida giornata avete passato e quanta buona roba da mangiare!
    Anche l'alzatina hai portato !!!! Bravissima è sempre il dettaglio che fa la differenza, hai preparato un vero déjeuner sur l'herbe!
    buona domenica
    Alice

    Rispondi
  10. Mila
    13 aprile 2015 at 6:48 (3 anni ago)

    WOW davvero non mancava proprio nulla al tuo pic-nic!!! Complimenti e grazie che ci fai sognare con queste foto!!!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *