_MG_8022-2

Bentrovate amiche care, le ferie purtroppo sono terminate. Siamo stati in Croazia, nel Golfo del Quarnaro, a 5 ore da casa nostra. La Croazia è formata da diverse regioni. Il Quarnaro è la regione che separa l’Istria dalla Dalmazia, ha l’aspetto di un ampio golfo che comprende alcune grandi isole, le più settentrionali dell’Adriatico . Noi eravamo nella costa dell’Adriatico, a Crikvenica, di fronte all’isola di Krk. Crikvenica (Cirquenizza) è ai piedi del monte Velebit , è una cittadina molto vivace, piena di vita. Le spiaggie sono di ciotoli e a terrazze con diversi scogli. Un luogo adatto alle famiglie con bambini,  Siamo rimasti molto soddisfatti:  clima caldo, mare limpido e freddo, ospitalità e cibo. Non sono stata completamente lontana dal web perchè in appartamento avevamo il wi-fi, quindi nelle ore più calde che stavamo a fare il “riposino”, ho potuto sbirciare i vostri blog e postare diverse foto su Facebook, da un portatile.

collage crikvenica

Ovunque pizzerie, ristoranti, chioschi take away e panetterie, ad ogni passo. Proprio nelle panetterie ho potuto assaggiare ogni sorta di lievitati dolci e salati, e favolosi tranci di torte golosissime.  Per questo voglio riproporre i dolci che ho preferito.  Purtroppo la barriera linguistica mi ha impedito di chiedere ricette e i dolci che ho mangiato non ne ho trovato nemmeno uno su Internet. Quindi cercherò di rifarle seguendo l’istinto e l’esperienza. La cucina tipica della Croazia è diversa da regione a regione. Nella costa e nelle isole, a nord, subiscono l’influenza italiana.

collasge 2

Il primo dolce che ho riprovato a fare è una crostata deliziosa, nel cartellino era indicata col nome Sn. torta berry white. E’ formata da una base di pasta frolla friabile, uno strato di confettura di ciliege, sormontata da una crema di formaggio e decorata con scaglie di cioccolato bianco e amarene intere. Non è certo un dolce tipico croato ma l’ho mangiato proprio là. Le torte le vendevano a fette e a tranci. (Qui sopra l’originale).

IMG_8765

Devo dire che all’assaggio, è proprio uguale sia come sapore che come consistenza. Confrontando le foto, forse ho messo meno amarene e non ho messo  lo sciroppo di amarena in superficie. La pasta frolla è l’unica cosa che viene cotta, in bianco. Ho usato una confettura di ciliege senza zucchero, di ottima qualità. La crema di formaggio è a freddo, senza cottura.  Il cioccolato bianco l’ho tritato a coltello. Le amarene sono quelle della Fabbri, ovviamente.

IMG_8767

TORTA BERRY WHITE
 
Author:
Recipe type: Dessert
Cuisine: International
 
Crostata di amarene e crema di mascarpone
Ingredients
  • Per la pasta frolla:
  • 225 g di farina 00
  • 120 g di burro freddo
  • 50 g di zucchero a velo
  • 1 uovo intero
  • 1 cucchiaino di vaniglia in polvere
  • un pizzico di sale
  • Per la crema:
  • 250 g di mascarpone
  • 200 g di burro morbido
  • 50 g di zucchero a velo
  • 100 g di panna montata
  • Per completare:
  • confettura di ciliege di ottima qualità
  • 50 g di cioccolato bianco a scaglie
  • amarene in sciroppo
Instructions
  1. Fate la frolla e stendetela in una tortiera da crostata, diametro 22 cm, imburrata e infarinata. S e avanza un po' di pasta potete fare qualche tartelletta. Mettetele in frigo a riposare almeno mezz'ora.
  2. Riempite la frolla di fagioli secchi con carta da forno e infornatela a forno statico, 170° per 20 minuti. Rimuovete la carta e i fagioli e completate la cottura. Sfornatela e lasciatela raffreddare prima di sformarla dalla tortiera e metterla sul piatto di portata.
  3. Intanto preparate la crema di formaggio. Portate il mascarpone e il burro a temperatura ambiente e mescolateli insieme con una frusta con lo zucchero a velo. Infine unite la panna montata.
  4. Componete il dolce: stendete sulla base di frolla uno strato di confettura.
  5. Ricoprite il tutto con la crema di mascarpone.
  6. Spargete su tutta la superficie il cioccolato bianco.
  7. Completate con le amarene sparse quà e là.
  8. Conservatela in frigorifero.

IMG_8772 E’ un dolce non troppo dolce. La crema di formaggio, per merito del burro rimane sostenuta. Ma la presenza del mascarpone e della panna donano la giusta cremosità. Conservatela in frigorifero coperta da una campana di vetro. Consumatela fresca o tiratela fuori dal frigo 15 minuti prima.

E’ davvero molto molto buona!

IMG_8762

 IMG_8758

9 Comments on CROSTATA AL CIOCCOLATO BIANCO E AMARENE

  1. laura flore
    19 agosto 2015 at 16:09 (2 anni ago)

    Natascia, complimenti per questa fantastica crostata…che golosità sublime!
    Con quel fantastico ripieno…la trovo veramente unica!bravissima!!!
    Bentornata cara, ti auguro un felice pomeriggio! Kiss,Laura<3<3<3

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      19 agosto 2015 at 19:15 (2 anni ago)

      Bentrovata Laura, si ritorna sulle nostre pagine, alla normalità di tutti i giorni. Grazie cara. A presto.

      Rispondi
  2. Lilli nel paese delle stoviglie
    19 agosto 2015 at 18:54 (2 anni ago)

    wow che bella torta e che belle foto, ricordo di aver mangiato bene da quelle parti, poco vario ma era anche tanti anni fa, oggi se dici che pieno di panetterie, take away ecc…immagino ci sia varietà! buona serata!

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      19 agosto 2015 at 19:18 (2 anni ago)

      Oh è la prima volta che ci andavo. E’ strapiena di panetterie e chioschi. Una gran varietà e a prezzi contenuti. (Non hanno l’euro e quindi puoi immaginare) Questo dove siamo stati noi, un luogo molto turistico. Più a sud non so dirti se è così. Ciao Lilli, sei ancora in montagna?

      Rispondi
  3. Laura
    19 agosto 2015 at 19:07 (2 anni ago)

    Bellissima la Croazia, un mare meraviglioso, limpido e trasparente, tanto verde e tante isole tutte da visitare…….hai fatto un dolce che deve essere buonissimo, ottimo modo per ricordare le vacanze!!!
    Baci

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      19 agosto 2015 at 19:20 (2 anni ago)

      Ciao Laura, quando torno dalle vacanze continuo a mangiare come in vacanza, come per prolungarle. Così come quando sono andata in Grecia ho mangiato per settimana greek salade e mussaka. Dalla Spagna paelle e sangrie! Un abbraccio!

      Rispondi
  4. SABRINA RABBIA
    20 agosto 2015 at 16:03 (2 anni ago)

    bentornata cara, che bei posti, mai vista la Croazia!!!!Assaggerei volentieri una fettina di questo golosissimo dolce!!!!Un bacione Sabry

    Rispondi
  5. zia Consu
    20 agosto 2015 at 18:41 (2 anni ago)

    Benritrovata Natascia 🙂 Invidio i bellissimi posti che hai visitato e quella spiaggia mi fa una gola che non immagini..tanto quanto il tuo incantevole dolce 😛

    Rispondi
  6. Beatrice
    26 agosto 2015 at 20:52 (2 anni ago)

    Ecco, potrebbe diventare la mia torta preferita te lo confesso! Per cui me la salvo e la metto tra le ricette assolutamente da provare. Complimenti per le foto, sono bellissime!!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Rate this recipe: