_MG_8513

La prima ricetta, dal libro Tea time di Csaba dalla Zorza che ho scelto di preparare, sono queste tartellette al cocco fresco, dal capitolo Il tè all’italiana.
Sono dei mignon molto interessanti, al delicato gusto di cocco.
Hanno diverse consistenze: il guscio croccante fatto con frollini tritati uniti dal burro fuso, (come una cheese cake a freddo), farciti di morbida crema fatta col latte di cocco e sormontata da una nuvola di panna montata profumata col Malibu (rum al cocco). Decorati sulla sommità da pezzetti di cocco fresco a cui ho eliminato la fastidiosa buccia.

_MG_8511

Durante la preparazione ho avuto non pochi problemi, per cui credevo di dover scrivere un post negativo, ma quando li abbiamo mangiati e abbiamo sentito quanto sono buoni ho cambiato idea.
L’importante è correggere la ricetta e usare un accorgimento indispensabile che ora vi dirò.

_MG_8507

Innanzitutto la quantità del burro è sbagliata, 75 g per ben 400 g di biscotti è poco quindi il composto non legava. Ne ho messo la quantità doppia.
Csaba dice di riempire uno stampo da muffin da 12 ma con questo composto ne serve anche un’altro da 6. Vengono ben 18 tartellette. Poi molto dipende dallo spessore.
Una volta steso il composto di biscotti negli stampi e compattato per formare le vaschette, il solo riposo in frigo non è sufficiente. Quando andrete a sformarle inevitabilmente si sbricioleranno. Quindi quelle rimaste le ho passate in freezer per una giornata. A questo punto si che si sformeranno dagli stampi facilmente, le ho lasciate scongelare in frigo per qualche ora, le ho farcite con la crema fredda e la panna montata.
L’importante è saperlo.

_MG_8501

_MG_8504

Vi scrivo la ricetta copiata dal libro, dove fra parentesi ho messo le mie modifiche. Io le rifarei anche con il classico guscio di pasta frolla.
A voi la scelta.

5.0 from 1 reviews
Tartellette al cocco fresco per Cakes Lab
 
Author:
Recipe type: Dessert
Cuisine: Italian
 
Piccole cheese cake farcite di crema pasticcera con latte di cocco, panna montata e cocco fresco
Ingredients
  • Per la base:
  • 400 g di biscotti frollini
  • 75 g di burro fuso (meglio 150 g)
  • Per la crema:
  • 300 ml di latte di cocco
  • 2 tuorli
  • 100 g di zucchero
  • 30 g di farina di riso
  • Per la panna:
  • 400 ml di panna fresca (bastano 250)
  • 50 g di zucchero a velo
  • 1 bicchierino di Malibu (ne ho messo 1\2)
  • Per decorare:
  • noce di cocco fresca pulita e tagliata a pezzetti
Instructions
  1. Mettere i biscotti nel mixer e polverizzarli.
  2. Trasferiteli in una ciotola e irrorarli di burro fuso lasciato intiepidire un po', poi mescolateli con un cucchiaio.
  3. Suddividete l'impasto distribuendolo in in uno stampo per muffin da 12 fori, pressandolo bene sul fondo e facendolo risalire su parte del bordo, per creare una tartelletta.
  4. (Metteteli in freezer per 24 ore circa)
  5. Preparare la crema. Scaldate il latte di cocco in una casseruola, senza farlo bollire. Mescolate i tuorli insieme allo zucchero e alla farina di riso. Unite il latte caldo mescolando con una frusta e rimettere il composto in una casseruola e cuocere, mescolando, a fiamma bassa, per 5-7 minuti finchè si addensa. Lasciare raffreddare e distribuitela sulle tartellette sformate dagli stampi e tenendole in frigorifero.
  6. Al momento di servire, preparate la panna. Mettetela in una ciotola di metallo fredda, con lo zucchero a velo e il liquore. Montatela con la planetaria o con un frullino e distribuitela sulle tartellette con un cucchiaio (o una sac a poche).
  7. Completatele con scaglie (io pezzetti) di cocco fresco, tagliate al momento.

 _MG_8510

Un’ultimo avviso, non da poco.
Conviene mangiarli con piattino e forchetta da dessert perchè si rompono al primo morso e lascio a voi immaginare dove finisce la crema e la panna.
Alla prossima ricetta.

Vi ricordo di provare gli scones che sono ottimi e facilissimi. Aspettiamo le vostre ricette su Cakes lab test & taste

_MG_8515

A questa ricetta, per il sapore ottimo avrei dato una faccina sorridente. Ma poi pensando al procedimento, al fatto che non siamo tutti pasticceri, la ricetta sarebbe andata subito in tante briciole, purtroppo si aggiudica questa faccina

faccina triste

23 Comments on Tartellette al cocco fresco per Cakes Lab

  1. Claudia
    13 gennaio 2016 at 10:58 (1 anno ago)

    O_o ma che bellineee….e che buone!! Adoro il cocco! smackkk

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      15 gennaio 2016 at 20:45 (1 anno ago)

      Alla fine sono soddisfatta ma è stato come partorire! Ma adesso che lo so le prossime volte faccio presto. Le metto tra i miei dolci da rifare!
      kiss

      Rispondi
  2. Elisa
    13 gennaio 2016 at 11:52 (1 anno ago)

    Troppo golosi con il cocco!!!!Un abbraccio.

    Rispondi
  3. Babbi
    13 gennaio 2016 at 13:13 (1 anno ago)

    qui mi si prende per la gola…
    Sono favolose…

    Rispondi
  4. lisa
    13 gennaio 2016 at 14:05 (1 anno ago)

    Appena le ho viste ho pensato che le dovevo fare, poi quando ho visto il fondo della tartelletta e mi hai confermato a fine post che si sbriciola sono rimasta come la tua faccina…. credo che prenderò il buono della crema e userò una semplice pasta frolla come base!

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      15 gennaio 2016 at 20:42 (1 anno ago)

      Se le metti subito in freezer, il giorno dopo si sformano che è una meraviglia. La frolla è da cuocere, queste no quindi sono più veloci.
      Ciao Lisa.

      Rispondi
  5. saltandoinpadella
    13 gennaio 2016 at 15:13 (1 anno ago)

    Dalle foto sembra deliziose, ma mi sembra di capire che non sia così facile preparale e neanche mangiarle. Buone però devono essere buone. E se uno facesse una pasta frolla al cocco come base?

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      15 gennaio 2016 at 20:41 (1 anno ago)

      No è che ho dovuto perdere del tempo per recuperare gli sbagli. Non sono difficili.
      La frolla al cocco è un’ottima idea. Mi piace!

      Rispondi
  6. SABRINA RABBIA
    13 gennaio 2016 at 15:42 (1 anno ago)

    una vera delizia, ma non sono cosi’ semplici da preparare, vero???Baci Sabry

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      15 gennaio 2016 at 20:39 (1 anno ago)

      Quando si sa bene il procedimento non sono difficili per niente. Provale, meritano!

      Rispondi
  7. Andreea
    13 gennaio 2016 at 17:43 (1 anno ago)

    Sono venute carine e tanto golose, troppo buone !

    Rispondi
  8. Valentina
    13 gennaio 2016 at 17:55 (1 anno ago)

    Stupende! E quella panna è una soffice nuvoletta! Adoro i dolci al cocco, salvo la ricetta e provo quanto prima 🙂 Bravissima Natascia, ti abbraccio forte :**

    Rispondi
  9. Valentina
    13 gennaio 2016 at 18:15 (1 anno ago)

    Ok, sono ai Caraibi, non svegliatemi ^_^ .

    Rispondi
  10. Angela
    13 gennaio 2016 at 21:07 (1 anno ago)

    E si ti hanno fatta proprio penare questi dolcetti ma te la sei comunque cavata alla grande. Quando succedono queste cose mi chiedo se poi davvero le provino tutte le ricette prima di trascriverle in un libro…mah! Hai ragione, la prossima volta pasta frolla :). Bacioni carissima!

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      15 gennaio 2016 at 20:37 (1 anno ago)

      Ci siamo accorte che queste ricette sono piene di errori, non so se sono errori di stampa, io me lo auguro.
      Mi sta crollando un mito!
      Con la frolla sicuramente non si sbriciolano, ma anche così sono molto buone (basta usare il freezer)
      Un bacio.

      Rispondi
  11. zia Consu
    13 gennaio 2016 at 21:25 (1 anno ago)

    Grazie x i tuoi preziosi suggerimenti, io sarei andata subito nel panico >.< l'aspetto è golosissimo, non sai che darei x averne una a tenermi compagnia..

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      15 gennaio 2016 at 20:35 (1 anno ago)

      Bè si che sono andata nel panico, anche perchè dovendo fare l’articolo per Cake Lab… Basta usare il freezer e tutto risolto.

      Rispondi
  12. speedy70
    15 gennaio 2016 at 20:59 (1 anno ago)

    Golosissime e tanto invitanti queste tartellette… mi immagino la bontà con il cocco fresco, bravissima!!!!

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Rate this recipe: