_MG_8960

Le Madeleines sono dei dolcetti da tè diventati famosi per merito dello scrittore e letterario francese Marcel Proust. La loro particolarità sta nella caratteristica forma, che da un lato è a conchiglia, dall’altro presenta una gobbetta che si forma con la cottura nel forno.

_MG_8954

Questo mese, noi di Cakes Lab, stiamo testando il libro di Marianna Franchi “Di farina in farina”.
Dopo il “flop” della Blueberry pie mandorle e limone, che ho pubblicato solo nel nostro blog di Cakes Lab, oggi ho provato queste madeleines salate, dal capitolo sulla farina di riso.

_MG_8958

Le madeleines salate con caprino e pistacchi sono degli sfizi morbidi e delicati, ottimi da servire come aperitivo insieme a un fresco vino bianco. Consiglio anche di prepararli alle feste di compleanno, o a qualsiasi altra festa, nel buffet della pasticceria salata.
Vi faranno fare un figurone!

_MG_8956

Le madeleines salate sono fatte con farina di farro e farina di riso, olio extravergine d’oliva, formaggio caprino, pistacchi e parmigiano, sono anche molto semplici da fare.
Serve il mixer solo per polverizzare i pistacchi ma l’impasto si fa senza l’uso di planetarie nè fruste elettriche. Basta munirsi di una forchetta  e una spatola.
Il segreto per formare una bella “gobbetta” è quella di provocare uno shock termico facendo riposare il composto nel frigo per almeno un’ora e passarlo direttamente dal frigo al forno.
Marianna specifica che per la fretta le ha fatte varie volte anche senza lo shock termico e afferma che sono venute bene ugualmente.

_MG_8967

Con questa ricetta mi sono venute 15 madeleines con questo tipo di stampo in silicone.
Si mantengono a temperatura ambiente.
Non so dirvi come sono il giorno seguente perchè le abbiamo finite in tre ore!

5.0 from 1 reviews
Madeleines salate con caprino e pistacchi
 
Author:
Recipe type: Aperitivi
 
Morbidi e sfiziosi biscottini salati con formaggio caprino, parmigiano e pistacchi
Ingredients
  • 80 g di farina di farro
  • 40 g di farina di riso
  • 80 g di formaggio caprino
  • 2 uova intere
  • 30 g di pistacchi non salati
  • 30 g di olio extravergine d'oliva
  • 1 cucchiaio di lievito per torte salate
  • 2 cucchiai di parmigiano grattugiato
  • sale
Instructions
  1. Mescolate insieme la farina di farro e la farina di riso, poi setacciate il tutto con il lievito per torte salate. Grattugiate il parmigiano, tritate finemente i pistacchi e mettete da parte.
  2. In una ciotola, rompete le uova e unite il parmigiano grattugiato, il caprino sbriciolato, i pistacchi tritati, un pizzico di sale e l'olio. Sbattete con una forchetta per amalgamare gli ingredienti. Aggiungete la farina setacciata con il lievito e mescolate con una spatola fino ad ottenere un composto omogeneo. Coprite la ciotola e fate riposare in frigo per almeno un'ora.
  3. Scaldate il forno a 210°. Imburrate e infarinate uno stampo da madeleines. Distribuite l'impasto nello stampo e infornate per circa 12 minuti, abbassando la temperatura del forno a 180° dopo 5 minuti. Sfornate le madeleines, fatele raffreddare leggermente prima di toglierle dallo stampo e servirle.

La ricetta è riuscita perfettamente, mi sono venute 15 madeleines invece che 12 come previsto. Il tempo di cottura e la temperatura ha coinciso totalmente anche col mio forno.
La faccina che si merita è questa

Copia di happy

_MG_8964

 Avete ancora tempo fino alla fine del mese per giocare con noi. La sfida è con i crumble di frutta. Andate su Cakes LAB e leggete il regolamento. Seguite la ricetta personalizzandola a piacere.

Buona giornata.

Natascia

Immagine1

11 Comments on Madeleines salate con caprino e pistacchi

  1. saltandoinpadella
    20 maggio 2016 at 9:28 (12 mesi ago)

    Ma che aspetto sfizioso hanno queste madeleines. Non le ho mai provate in versione salata. Ti sono venute benissimo con una gobba davvero marcata.

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      20 maggio 2016 at 16:05 (11 mesi ago)

      Anch’io era la prima volta che le facevo salate. Ora mi è venuta voglia di rifare quelle dolci! Un bacio e felice week-end.

      Rispondi
  2. Claudia
    20 maggio 2016 at 14:17 (11 mesi ago)

    Io l’ho fatte e mangiate solo salate pensa te.. Che belle le tue.. con la gobbetta perfetta!! E che gusto con caprino e pistacchi.. baci e buon w.e. :-*

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      20 maggio 2016 at 16:06 (11 mesi ago)

      Davvero? A me piacciono moltissimo anche e soprattutto dolci! fELICE WEEK-END anche a te.

      Rispondi
  3. SABRINA RABBIA
    20 maggio 2016 at 16:23 (11 mesi ago)

    HANNO UN ASPETTO MERAVIGLIOSO, IN QUESTO PERIODO PREDILIGO IL SALATO, QUINDI LA RICETTA CALZA AL MOMENTO GIUSTO, LA PROVERO’!!!BACI SABRY

    Rispondi
  4. Franca Savà
    20 maggio 2016 at 18:06 (11 mesi ago)

    Terrò presente questa splendida ricetta per il mio prossimo buffet! Grazie e buona serata!

    Rispondi
  5. laura flore
    20 maggio 2016 at 23:15 (11 mesi ago)

    Natascia, le tue foto mi lasciano senza fiato! Hai creato della madeleines salate bellissime e golosissime! Bravissima!!!
    Un dolcissimo abbraccio e felice week-end!
    Laura<3<3<3

    Rispondi
  6. zia Consu
    21 maggio 2016 at 21:25 (11 mesi ago)

    Non sai che darei x fare l’assaggio 😛
    Complimenti Natascia e grazie x essere passata a salutarmi..sono tornata dalla mia mini vacanza e non vedo l’ora di farti vedere le foto ^_*
    Buon we <3

    Rispondi
  7. lillinelpaesedellestoviglie
    23 maggio 2016 at 10:37 (11 mesi ago)

    le preferisco tutta la vita salate, dolci non mi hanno mai entusiasmata, buone ma c’è di meglio, mentre salate, belle saporite come queste con i pistacchi potrei mangiarne mille, buona settimana!

    Rispondi
  8. Maria Pia
    23 maggio 2016 at 16:29 (11 mesi ago)

    Davvero una bella idea, qualcosa di diverso dal solito da proporre per un aperitivo o in un buffet, complimenti per il risultato, ti sono venute benissimo!

    Rispondi

1Pingbacks & Trackbacks on Madeleines salate con caprino e pistacchi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






Rate this recipe: