Abbiamo guidato tutta la notte, dalla Romagna in autostrada, passando da Trieste e fermandoci in quasi tutti gli Autogrill per sgranchirci le gambe e fare una pausa.
Per noi la notte è il momento migliore per viaggiare. Strade deserte e niente traffico. A Trieste abbiamo incontrato anche la pioggia.
Abbiamo visto l’alba poco prima di entrare in Slovenia. Il satellitare segnalava che rimanevano ancora 152 km, il più era fatto (427 km in totale) e ci siamo fermati per fare un sonnellino. La Slovenia l’abbiamo attraversata velocemente. Diversamente da l’anno scorso che di giorno ci siamo trovati imbottigliati in una coda di auto che ci fece perdere ore. In tutto abbiamo impiegato 6 ore (escluse le pause).  Ed ecco la Croazia. Una terra che ha visto la guerra non molti anni fa e che ha saputo ricostruirsi e rinascere, più meravigliosa di prima.

croazia
L’ isola di KRK, chiamata  VEGLIA (nelle carte geografiche) ha una superficie complessiva di 410 km2 e ha un perimetro di 190 km di costa frastagliata, Krk è la maggiore isola dell’Adriatico.
La posizione geografica dell’ isola di Krk, posta com’è all’estremità settentrionale dell’Adriatico, ne fa la “prima” isola” di questo mare, ovvero quella più vicina a tutti coloro che, provenienti dal continente europeo, desiderano trascorrere le vacanze in un ambiente tipicamente mediterraneo.

L’isola di Veglia rientra nella fascia a clima temperato mediterraneo. La temperatura media estiva è di 23o C, quella del mare, tra giugno e settembre, è di 20o C. I venti che soffiano qui sono la bora, lo scirocco e la brezza marina. Nella parte a nord e a sud-ovest dell’isola soffia per lo più lo scirocco, mentre al centro e al nord prevale la bora.
L’isola di Veglia è una delle regioni d’Europa più soleggiate, con 2.500 ore di sole l’anno. La sua varietà e il clima mite hanno contribuito allo sviluppo di circa 1.400 specie botaniche diverse. La parte centrale e occidentale dell’isola sono ricoperte di boschi e coltivazioni di frutta e verdura mediterranea, vigneti e uliveti. La parte a nord e a sud dell’isola è zona di sassaie e prati. Una particolarità del paesaggio di Veglia è costituita dai grandi muri a secco eretti a foggia di terrazze (gromače) e i mrgari (recinti in pietra) dei pastori, sulle pianure rocciose sopra la valle di Baška.

croatia-333
Krk è anche l’isola più  accessibile perchè collegata alla terraferma con una grande ponte. Abbiamo attraversato il ponte alle 6 del mattino e la cosa ci ha molto emozionato.  Il pedaggio (auto e 3 persone) è costato 4 euro e 90 cent. Quando lo abbiamo riattraversato dopo 10 giorni, al ritorno, non c’è stato nessun costo.

il-ponte-di-veglia-krk

(Foto presa dal web)

Fu inaugurato nel luglio del 1980 a poche settimane dalla morte dell’allora presidente della Jugoslavia, Josip Broz Tito. In 35 anni il ponte che collega l’isola di Veglia e la terraferma  è stato attraversato da 75 milioni di veicoli e da 150 milioni di persone. Nonostante la sua età e il quotidiano contatto con il mare e la salsedine, la struttura lunga 1309 metri appare in buona forma, bisognosa soltanto di regolare manutenzione. Cosa che viene fatta regolarmente ogni anno.

L’isola offre una sequela di splendide insenature solitarie adatte alla balneazione, senza dimenticare le attrezzatissime spiagge cittadine..

L’isola di Krk è una località privilegiata per entrare in contatto con il patrimonio storico-culturale nazionale. ConsiglIo di visitare i piccoli centri abitati dell’isola: Baska, Vrbnik, Punat,  Malinska,   Omisalj,  Njivice, Silo e Città di Krk.

Tantissimi turisti ogni anno scelgono l’isola come meta delle loro vacanze.
L’isola di Krk si propone come la scelta ideale per i turisti in fuga dalla calca, dalla frenesia e dallo stress delle grandi città.

L’isola è dotata di una favolosa rete stradale asfaltata e ben tenuta, per raggiungere ogni paese. Sono presenti anche molte  piste ciclabili da percorrere in bici e per chi fa trekking.

(Le foto seguenti sono tutte mie)

krk 014

 Noi abbiamo alloggiato alla Città di KRK paese che prende il nome dell’isola. Siamo arrivati al paese di Krk  alle 7 circa del mattino. Dovendo aspettare le 8,30 che aprisse l’Agenzia per prendere possesso della nostra abitazione, ci siamo fermati nel porticciolo. Abbiamo fatto colazione e siamo rimasti seduti sulle panchine,  frastornati della notte in bianco appena passata ma felici e soddisfatti, guardando il mare luminoso, le imbarcazioni e i gabbiani che ci camminavano intorno alla ricerca di qualche briciola.

_MG_9116

_MG_9114

_MG_9117

La CITTÀ DI KRK (VEGLIA) era il centro urbano dell’isola già 3000 anni fa. Considerata una cittadina per il suo numero d’abitanti, Krk è  una “grande” città per la sua ricchezza storica.

I primi abitanti dell’isola di Krk e dell’omonima città furono i membri della tribù illirica dei Liburni. Una volta sottomesse le tribù illiriche nel I secolo d.C., i Romani annessero l’isola di Krk al proprio impero e, con la costruzione delle terme, dei templi e di altri edifici culturali, trasformarono la città secondo le loro esigenze.

La città di Krk , che corrisponde oggi al suo centro storico era ed è attorniata da una cinta muraria la quale, assieme alle porte cittadine ed alle fortezze, determina l’ordine interno della città. I punti fortificati di Kaštel e Kamplin,Torre (Kula) sulla costa e Municipio (Vijecnica), sulla piazza principale, vantano tutt’ora un ottimo stato di conservazione. .

krk 015

krk 021

  krk 010

krk 013

Intorno al paese sono presenti molte spiagge. Sulle spiagge di Krk potrete rinfrescarvi entrando in mare o mangiare nei ristoranti affacciati alla spiaggia.

Le belle spiagge cittadine offrono una miriade d’occasioni di svago per tutte le età, dal noleggio di barche e pedalò al beach volley, passando per i parchi giochi per bambini, i campi da tennis, ecc. Uscendo dal centro storico della città di Krk sul lato est, si trovano diverse calette.

Le piattaforme cementate, ideali per prendere il sole, ed il fondo marino sabbioso, d’estate, attraggono numerosi turisti, mentre dalla prima spiaggetta potrete ammirare il panorama delle antiche mura cittadine.

SPIAGGIA PORPORELA – BANDIERA BLU

Questa spiaggia si trova a ovest della città, nei pressi del campeggio Ježevac. La distanza a piedi tra la spiaggia Porporela e il centro della città di Veglia (Krk) è di soli 5 minuti. Spiaggia di ghiaia.

Immagine 020

Immagine 021

porporela-beach-krk-city5

SPIAGGIA KORALJI –  BANDIERA BLU

Quella del Koralj è una spiaggia di ghiaia con piattaforme in cemento prendisole, situata proprio ai piedi dell’omonimo hotel. Protendendosi verso cala Redagara, è delimitata da abeti.

krk 005

krk 007

krk 006

krk 009

krk 011

krk 012

krk 016

SPIAGGIA PORTAPISANA –  BANDIERA BLU

Situata a est delle mura che circondano il centro storico della città di Krk (Veglia), è  la spiaggia più panoramica! Spiaggia di ghiaia, piattaforme in cemento, fondale sabbioso poco profondo.

Immagine 038

Immagine 039

krk 031 krk 003 krk 001

SPIAGGIA REDAGARA (O SPIAGGIA DEI CANI) 

La spiaggia Redagara ha anche un tratto riservato ai cani e agli altri animali da compagnia. Affacciata alla cala Valda Gara, si trova a est dell’hotel Koralj. Questa spiaggia di ghiaia è circondata da tanti alberi e beneficia di tanta ombra.

krk 024 krk 023

SPIAGGIA DEI CANI

SPIAGGIA PLAV –  BANDIERA BLU

La spiaggia Plav si trova in prossimità dell’estremità occidentale della città di Veglia, a due passi dal Ristorante Karaka e dal campeggio Ježevac. Spiaggia di ghiaia, area prendisole in cemento, acque poco profonde e pineta ombreggiata.

krk 004 krk 001

 Favoloso il centro storico di KRK di viuzze strette e pittoresche che si trova dentro le mure storiche del paese. Pieno di negozietti per lo shopping e di ristorantini, gelaterie o barettini dove mangiare o prendere un aperitivo.

krk 020 krk 004

krk 024 krk 021

krk 027 krk 025

krk 033 krk 029

krk 045 krk 038 krk 039

krk 049 krk 048

KRK è anche città della storia e della cultura che si fonda sui suoi 3000 anni di vita. Luoghi di interesse storico sono il Castello di Frankopan dove si gode di un panorama eccezionale, la piazza Kamplin, la torre medioevale, il Municipio, Veca Placa (Piazza grande), la grande porta della città, la piccola porta, la Cattedrale, la Chiesa di S. Quirino, Tempio di Venere, il Monastero Francescano e molti altri che troverete nelle guide e che non abbiamo purtroppo visitato.

Uscendo in auto dalla Città di KRK e guidando verso i paesi vicini si possono trovare tante calette e spiaggie spartane, raggiungibili a piedi o solo in barca.
Noi andando verso Baska ci  siamo imbattuti nella spiaggia di Stara Baska. Si lascia l’auto parcheggiata sulla strada e con una passeggiata di 10-15 minuti si arriva in questa spiaggetta favolosa con acqua caraibica. Il percorso è sulla collina, in mezzo alla vegetazione, con una discesa iniziale molto ripida ma comunque facile tanto che la fanno anche bimbi di 4 anni.

krk 002

krk 001

krk 016

krk 019

krk 018

krk 020 krk 022

krk 026

krk 027

krk 032

La spiaggia è parzialmente attrezzata con ombrelloni e lettini. Un ombrellone e due lettini costano l’equivalente di 5 euro per tutto il giorno. E’ presente un piccolo bar che vende bibite fresche e snack confezionati. Verso mezzogiorno passa un venditore di bomboloni al cioccolato o marmellata, che se si è arrivati lì per caso e non si è attrezzati, sembrano i più buoni del mondo!

krk 034

 Se siete meno pigri di noi troverete tante altre spiagge e potete visitare anche tutta l’isola e vedere molti altri posti interessanti.
Si possono fare escursioni nelle isole vicine, collegate da traghetti con l’isola di Rab, di Cres e di Losinj. Le escursioni nei parchi nazionali devono essere meravigliose, come i laghi di Plitvice.

Noi abbiamo alloggiato in un’appartamento  in affitto per essere liberi, prenotato due mesi prima su Interholiday. Da questo sito troverete appartamenti di tutte le tipologie e di tutti i prezzi (in tutti i paesi del mondo).
Noi abbiamo scelto un’appartamento spazioso con due camere da letto, bagno, sala con angolo cottura, terrazzo, (aria condizionata e wi-fi) in una palazzina con giardino e piscina al prezzo di 700 euro per 10 giorni, per tre persone, nel mese di luglio.  Si trovano appartamenti più economici ma anche case più lussuose. Oppure ci sono diversi campeggi molto belli perchè affacciati direttamente sul mare, e numerosi Hotel.collage

Non potete lasciare l’isola d’0ro senza avere assaggiato il pesce del Quarnero e soprattutto i famosi gamberi.   L’agnello dell’isola che veniva servito già alla corte degli imperatori romani. La pasta fatta in casa.  Il prosciutto di Krk tutelato dalla denominazione di origine controllata. I formaggi di Krk e di Pag fatti sia con latte vaccino che caprino e ovino.. L’olio di oliva di Krk, un vero e proprio oro liquido, è una medicina.

Nei ristoranti troverete tanti piatti a base di pesce (insalate di mare, insalate di polpo, pasta e risotti, grigliate di carne, pizze). Sono presenti molte bakerypanetterie con pane di ogni genere e dolci lievitati a base di ricotta, marmellate e semi di papavero e molti lievitati salati stuzzicanti e golosi.

Questa vacanza è adatta soprattutto per famiglie con bambini e per chi ha un badget limitato e deve prestare attenzione alle spese. In Croazia non c’è l’euro, almeno per adesso. La moneta è la Kuna. In Italia non c’è possibilità di fare il cambio. Ma il paese è disseminato di negozietti di cambio e nei ristoranti e nei negozi si può pagare anche in euro.
Il costo della vita è molto inferiore all’Italia e questo permette di fare delle vacanze davvero appaganti.

Se siete arrivati a leggere fino qui, complimenti e grazie di cuore.

Buone vacanze

(Informazioni prese dalla guida turistica AUREA . Fotografie di Natascia Bagnara)

7 Comments on Isola di KRK – Croazia

  1. Claudia
    2 agosto 2016 at 10:11 (1 anno ago)

    Wowww e doppio wowww… ho letto tutto il post parola per parola.. visto foto..e immaginato colori.. profumi.. e sapori.. Diciamo che mi ricorda tantissimo la Grecia..soprattutto per l’ultima spiaggia che hai postato.. quel colore del mare.. l’assenza di persone.. Che meraviglia.. Chissà, magari un giorno, quando avremo finito di visitare tutte le isole greche (ma credo on basti una vita) la Croazia potrei prenderla in considerazione.. Grazie per questa recensione. Un bacio grande grande :-*

    Rispondi
    • Natascia
      2 agosto 2016 at 12:55 (1 anno ago)

      Verissimo Claudia, è un’isola tipicamente mediterranea ma nell’Adriatico. Per questo mi è piaciuta tanto.
      Grazie per aver letto tutto.
      Buona giornata.

      Rispondi
    • Natascia
      5 agosto 2016 at 1:23 (1 anno ago)

      Recentemente ho preso una guida e ci sono delle isole più a sud da sogno! Certo il viaggio si allunga oppure si prende il traghetto da Ancona, se non si vuole fare tutto il giro in auto.
      Le palacinke sarà il mio prossimo post, per il tuo contest. Appena raccogliero’ le energie e l’ispirazione.
      Fino a fine mese ce la dovrei fare.
      Buona estate Consu.

      Rispondi
  2. Laura Flore
    11 agosto 2016 at 23:03 (1 anno ago)

    Ciao tesorino, mi hai fatto sognare con questo splendido post! Che posti incantevoli … Complimenti per il reportage e le bellissime foto!
    Bravissima!!!
    Dolce notte tesorino!
    Laura???❤️?????

    Rispondi
    • poesiedizuccheroefarina
      16 agosto 2016 at 16:47 (1 anno ago)

      Grazie cara Laura, non sono le Maldive o la Sardegna ma l’ho fatto proprio per fare vedere che la Croazia è meravigliosa anch’essa! Spero di essere riuscita nel mio intento!
      Un abbraccio.

      Rispondi
      • laura flore
        20 agosto 2016 at 1:45 (1 anno ago)

        Ci sei riuscita
        Perfettamente!La mia Sardegna é fantastica ma mi rendo conto che i prezzi sono proibitivi! Quindi in questi anni ho preferito andare nelle isole Greche!
        Dolce notte cara!??

        Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *