Questo mese, su Cakes Lab stiamo testando il libro di Keda Black “Una mela al giorno”.
Questa è la prima ricetta che ho scelto di testare.
Personalmente, le mele cotte mi piacciono molto, anche se sono ” un cibo da ospedale”. Ma io ci lavoro, in ospedale! Tant’é!!! Questa ricetta, che già esisteva e che conoscevo, la rende più golosa e casalinga.

In questa ricetta si utilizza la pasta sfoglia, ma ne esistono versioni anche con la pasta brisè o la frolla. Il risultato viene molto diverso. Ho utilizzato una pasta sfoglia pronta ma non surgelata. Divertitevi a giocare con le formine per biscotti e decoratele sulla sommità con foglie di pasta.
Le mele vengono sbucciate e private del torsolo con l’apposito attrezzo, così  si forma una cavità nel centro da riempire con un composto di burro, zucchero e uvetta.

INGREDIENTI

4 mele
400 g di pasta sfoglia
30 g di burro ammorbidito
30 g di uva passa
1 cucchiaio di zucchero di canna
1 cucchiaino di scorza grattugiata di  un limone (o di un’arancia)
1 uovo per la doratura

Scaldate il forno a 180°.
Mescolate il burro, lo zucchero e le scorze.
Sbucciate le mele e privatele del torsolo.
Stendete la pasta, posateci sopra le mele e ritagliate intorno un cerchio sufficientemente grande per ricoprirle. Riempite il buco di ogni mela con il composto di burro e l’uva passa.
Raccogliete la pasta sopra le mele, torcete per sigillare e tagliate quella in eccesso.
Spennellate la pasta con l’uovo sbattuto.
Infornate per 35 minuti.
Servitele calde o tiepide.

 Che dire di una ricetta così semplice e classica?
Che è buona, semplicemente.
Quando si  taglia la sfoglia calda e croccante trovi all’interno la mela  intera ma morbida e si fonde con il composto di burro e zucchero che comunque è molto poco quindi non risulta nè  pesante nè troppo dolce.
Anche le spiegazioni sono sufficienti e chiare quindi si merita questa faccina

Durante la cottura la casa viene avvolta dal delizioso profumo di mela che è quello che ci vuole, con questo freddo insopportabile!
Felice week-end!

7 Comments on Mele in crosta all’uva passa

  1. paola
    13 gennaio 2017 at 12:06 (7 mesi ago)

    DA FARE ALLORA SUBITO,GRAZIE,BUONA GIORNATA

    Rispondi
  2. zia consu
    13 gennaio 2017 at 21:46 (7 mesi ago)

    Un dessert a base di frutta davvero scenografico 🙂 Grazie x la condivisione cara e felice we <3

    Rispondi
  3. SABRINA RABBIA
    14 gennaio 2017 at 15:45 (7 mesi ago)

    CHE BELLA IDEA SEMPLICE E GOLOSA, BRAVISSIMA!!!BACI SABRY

    Rispondi
  4. Simo
    15 gennaio 2017 at 8:14 (6 mesi ago)

    Mmmmm….devono essere fantastiche!!!! Adoro le mele….
    Un abbraccio e buona domenica!

    Rispondi
  5. Claudia
    15 gennaio 2017 at 19:44 (6 mesi ago)

    Wowwww una ricetta semplicissima.. ma di una golosità pazzesca!! Voglio provare quanto prima.. Un abbraccio e buona serata

    Rispondi
  6. saltandoinpadella
    16 gennaio 2017 at 14:01 (6 mesi ago)

    Anche io adoro le mele cotte, me le faceva sempre mia nonna nelle serate fredde d’inverno. Per inciso amo anche la minestrina, anche quella fa parte della categoria cibo da ospedale. Questa versione in crosta è davvero molto elegante. Mi permetterò però di aggiungere della cannella, per me è un must con le mele

    Rispondi
  7. Valentina
    17 gennaio 2017 at 18:50 (6 mesi ago)

    Adoro i dolci con le mele e queste in crosta devono essere deliziose oltre che belle! Mi sembra di sentirne il profumino… che bontà! Bravissima, prendo nota e proverò presto 🙂 Un grande abbraccio Natascia, buona serata e felice settimana :**

    Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *